I tarocchi per te

Salute - erboristeria

Le pomate casalinghe delle erbe medicinale

Le pomate casalinghe sono state prodotte con la macerazione lunga delle erbe di alta qualità, si unisce olio medicinale, oppure essenza eterea, e così è garantita la loro massima virtù. Alle pomate rimane un bel colore naturale, e il profumo secondo l’ erba, nella quale è stata macerata. Per eliminare completamente i disturbi, è consigliabile combinare la pomata, con uso regolare delle tisane medicinali, per ottenere la guarigione interna ed esterna. Le pomate non contengono strutto suino, né cera, e non sono stati testati su animali. Una volta aperte, tenetele in frigo. Evitate, che gli altri intingono dal bicchierino della vostra pomata, con il dito. Per questi casi serve la spatola.
 
LA POMATA DI CALENDULA(arnica), CON OLIO DI CALENDULA E CANFORA
 
 La Calendula è l’ erba purificante del sangue e nello steso tempo ha un ottimo effetto salutare e calmante. Gli antichi Egiziani, le hanno attribuito l’ effetto di ringiovanire. Nei tempi antichi si usava, buttare delle foglie di calendula sotto il letto, per proteggere la persona dormiente. Le foglie sotto cuscino, si dice che portino sogni profetici, si crede ancora che se il fiore di calendula, dopo le sette del mattino è ancora chiuso, indichi, che la giornata sarà piovosa. La calendula si usa spesso anche nella cucina contadina, per insaporire il riso, la carne, lo yogurt e guarnire delle insalate. Viene usata nelle mescolanze delle erbe per la cura del cancro e anche per la cura dell’ epatite virale. La pomata della calendula ha un bel colore arancio giallo proprio come i suoi fiori, contiene la canfora, che unita con la calendula ha delle ottime virtù sulla pelle.   
 
 
 
POMATA CON OLIO DI CALENDULA E CANFORA
 
Usata per:
 
- per ferite da taglio e ferite aperte dolenti,
- ascesso varicoso,
- scottature,
- pelle e labbra screpolate,
- vene varicose,
- ferite superficiale,
- infiammazione delle vene,
- ascessi,
- fistola , emorroidi
- geloni,
- tumori maligni e del seno,
- per migliorare la circolazione del sangue,
- guarigione dopo l’ amputazione del seno,
- guarigione dopo interventi e amputazioni,
- piccole ferite e infezioni nella zona genitale,
- rigenerazione delle cicatrici,
- effetto antisettico,
- infiammazioni dei capezzoli,
- capezzoli screpolati dopo l’ allattamento (l’erba non è tossica per i neonati),
- diminuzione dell’ infiammazione,
- disturbi della pelle, acne, la pelle problematica, ruvida e danneggiata,
- diminuzione della febbre ( si spalma sul piedi),
- eczema (molto più efficace se combinata con la tisana),
- contusioni,
- eruzioni,
- scottatura, ustione, puntura,morsicatura di insetto,
- piedi stanchi,
- scottature da sole.
 
 
 
 
 
LA POMATA DELL’ ACHILLEA CON LE FOGLIE DI LAMPONE E OLIO DI GIRASOLE
 
 L’ACHILLEA è soprattutto l’ erba medicinale per le donne. Tante malattie, le donne potrebbero risparmiarsele, se, ad ogni passeggiata nel bosco, si portassero a casa una fresca piantina di achillea, con cui farsi il thè. Gli Indiani d’America della tribù Utahu usavano l’achillea per la guarigione delle ferite. Il popolo della campagna la usavano per allontanare gli spiriti cattivi e la portavano come amuleto. Il popolo Druida ha pronosticato il tempo dal gambo, in Cina la usavano per indovinare il futuro. Il mazzo dell’ achillea sopra il letto, si dice che garantisca   amore duraturo, e nel mazzo di fiori della sposa, garantisce sette anni d’ amore e felicita. Avvolto in un pezzettino di flanella sotto il cuscino, dicono che ti faccia sogno di tuo futuro fidanzato/a. L’achillea è fortemente indicata per “la pancia” della donna e ha buoni effetti per la guarigione dei disturbi ginecologici e dei cancri. E’ opportuna durante i dolori mestruali, periodo del climaterio, oppure quando c’è la mancanza di mestruazione. Aiuta a curare le infiammazione dei nervi delle mani e delle gambe, purifica il sangue, incide sul midollo osseo, con le ondate di sangue, contro i dolori degli occhi, perdita di sangue dal naso, emorragia dello stomaco, e forte perdita di sangue dalle emorroidi. Molto efficace è questa pomata per la cura delle emorroidi, insieme alla tisana medicinale. La pomata dell’ achillea è di colore verde.     
 
Potete scegliere fra due tipi 
- con la canfora 
- senza canfora (opportuno per le donne con le emorroidi)
 
 
LA POMATA DELL’ ACHILLEA CON LE FOGLI DI LAMPONE E OLIO DI GIRASOLE
 
Usata per:
 
- Emorroidi,
- i dolori mestruali,
- crampi e ondate,
- ascessi,
- le vene varicose,
- eczema, eruzioni.
 
 
 
 
 
LA POMATA DI CASTAGNA (IPPOCASTANO) CON OLIO DI FIORI DI CASTAGNO, LA CANFORA E MENTOLO
 
 La castagna – ippocastano è il simbolo della potenza generativa, dicono che le donne che desiderano rimanere ingravidate, dovrebbero portare una castagna sempre con se. Portare la castagna protegge dalle malattie, oppure basta averne alcune sotto il cuscino. Appena induriscono e diventano nere all’interno, è necessario sostituirle con delle nuove. La castagna diminuisce le difficoltà della mobilita e i disturbi del articolazione della colona vertebrale, compresi i reumatismi, durante le infiammazioni delle vene varicose, i disturbi dei vasi e dei reni. In modo favorevole influenza l’elasticità e la consistenza della parete vasale, migliora il riflusso venoso e cosi evita la formazione dei gonfiori. Una volta la scorza del ippocastano si usava per la guarigione della malaria e in Turchia usavano questi bei frutti marroni per la tosse dei cavalli. I frutti del castagno non solo hanno delle ottime virtù con la quale giocano soprattutto i bimbi, ma anche dai fiori secchi  si ottengono buoni effetti. La pomata delle castagne è opportuna soprattutto per la vecchia generazione. La pomata viene ottenuta dalla macerazione della castagna stritolata e contiene anche olio di fiore di castagno, canfora e mentolo, il quale è efficace per la guarigione e  contro le   infiammazione. La pomata della castagna è di colore marrone chiaro.
 
 
 
 
LA POMATA DELLA CASTAGNA (IPPOCASTANO) CON OLIO DI FIORI DI CASTAGNO, LA CANFORA E MENTOLO
Usata per:
 
 
- le vene varicose (ATENZIONE! La pomata spalmatela sempre dal basso verso l’alto nel verso del cuore),
- infiammazioni delle vene,
- disturbi della mobilita delle articolazioni e della colona vertebrale, compresi i reumatismi    (Articolazioni:massaggiare con movimenti distinti qualche minuto, regolarmente,e possibilmente ogni mattina e ogni sera),
- l’elasticità e la consistenza dei vasi,
- circolazione,
- formicolio delle gambe,
- membra fredde,
- dolori, crampi,
- trombosi,
- arteriosclerosi,
- dolore di artrosi,
- intertrigine,
- infiammazione e irritazione dell’ epidermide nella zona rettale – emorroidi esterne,
- piccole scottature,
- gonfiori.
 
 
LA POMATA DELLA LAVANDA, CON IL OLIO DI LAVANDA I DI GIRASOLE, ESSENZA DI LAVANDA E MENTOLO
 
 La Lavanda è conosciuta per il suo profumo pulito e calmante. Durante il periodo della peste, tutti i guantai sono rimasti protetti , poiché usavano, l’ essenza della lavanda per profumare il cuoio. Il popolo contadino usava accendere dei mazzetti di lavanda nelle stanze per dare il benvenuto al mondo al bambino appena nato. È stata anche usata contro il malocchio. I fiori secchi della lavanda, gettati davanti casa, portano la pace e la tranquillità. Si usa come riempimento dei cuscini per ottenere un sonno tranquillo, è molto opportuna per i bimbi. Ha effetto antisettico e rinfrescante, allevia i dolori acuti, e protegge dalle tarme. La pomata ha il colore leggermente bianco – viola e grazie al mentolo contenuto, ha effetto rinfrescante.       
 
 
LA POMATA DELLA LAVANDA, CON OLIO DI LAVANDA I DI GIRASOLE, ESSENZA DI LAVANDA E MENTOLO
 
Usata per:
 
- insonnia e vertigini,
- i sonni durante nervosità, angustia, ed i depressi,
- miglioramento della circolazione del sangue,
- mal di testa e emicrania,
- infezioni superficiali,
- i dolori muscolari,
- stanchezza dei muscoli,
- rigenerazione delle cellule,
- morsicatura di insetto,
- piccole scottature,
- molto opportuno per i bimbi (non è tossica!),
- flatulenza,
- i dolori acuti,
- i dolori mestruali,
- mal di schiena, colona vertebrale e lombi,
- contatto da ortica,
- infezioni della gola – spalmare esternamente,
- ulcere sulla pelle,
- infiammazioni superficiali,
- dolori reumatici,
- rigenerazione della pelle in presenza di acne,
- eczema colare,
- moderatamente restringe i pori, tonifica la pelle,
 
 
 
 
 
 
LA POMATA DI ROSMARINO, CON IL OLIO DO ROSMARINO E DI GIRASOLE, LA CANFORA E  MENTOLO
 
 Il Rosmarino è accompagnato da una storia, che gli da il segno della fedeltà, qualche sposa usava addirittura portarlo inserito nella ghirlanda di nozze. Gli Spagnoli il rosmarino lo hanno addirittura idolatrato, poiché il suo cespuglio, ha prestato rifugio alla Santa Vergine, durante il suo viaggio in Egitto. Si accende, nelle stanze dei ammalati, per purificare l’ aria. Il Rosmarino, cresce soltanto nel giardini dei giusti e bravi. Gettato sotto il letto matrimoniale garantisce, che i coniugi rimangano sempre insieme. All’ inizio dell’ estate, ha dei piccoli fiori azzurri, simili alle orchidee. Ha effetto antisettico, allontana gli insetti, tonifica e aiuta a digerire i grassi. Rinfresca l’ aria e viene usato anche in cucina. Buono per accompagnare le insalate. Il colore della pomata è verde – giallo e contiene il mentolo e la canfora.       
 
 
LA POMATA DI ROSMARINO, CON OLIO DI ROSMARINO E DI GIRASOLE, LA CANFORA E MENTOLO
 
Usata per:
 
- i disturbi reumatici,
- apparato motorio e sistema d’appoggio,
- i dolori articolari,
- i dolori della colona vertebrale e lombi,
- stanchezza muscolare,
- sorregge il sistema circolatorio e nello stesso tempo calma i nervi,
- mal di testa,
- problemi respiratori,
- febbrifugo (si spalma sui piedi)
 
 
 
 
 
LA POMATA DI ROVI – LAMPONI, CON OLIO DI ROVI E CANFORA
 
 Il Roveto, è per i Celti la pianta sacra. Mangiare le more è stato ritenuto tabù, perché  le more appartenevano al folletti ed altre esistenze sopranaturali. Nei vecchi tempi, i bimbi si stiracchiavano 9 volta sotto il cespuglio, per disfarsi dalla tosse canina. I frutti sono ricchi di vitamina C. Le foglie del Rovo, aiutano contro la diarrea, enterite, disturbi gastrici, e tosse. Per uso esterno il Rovo, si usa come gargarismo per le malattie della pelle e le ferite male rimarginate.
 Il the, di Lampone è molto efficace per rafforzare i muscoli dell’ utero, importanti per le contrazioni, diminuisce la perdita di sangue durante il parto. Si beve durante gli ultimi mesi di gravidanza. Il Lampone ha effetto astringente. La pomata di rovi e lamponi, ha effetto medicinale e di guarigione per la pelle impura e danneggiata. Contiene la Canfora, la quale ha un buon effetto sulla pelle danneggiata. 
 
LA POMATA DI ROVI – LAMPONI, CON OLIO DI ROVI E CANFORA
 
Usata per:
 
- acne,
- aggiunge alla pelle le vitamine,
- pelle problematica,
- la pelle greggia e impura,
- la pelle grassa,
- eczema,
- la pelle floscia dopo la dieta,
- appoggia la tonifica muscolare,
- le vene screpolate,
- la pelle danneggiata,
- i disturbi della pelle,
- cicatrici da acne,
- ulcere della pelle,
 
 
 
 
 
LA POMATA DELLA VERGA D’ORO CON OLIO DI GIRASOLE
 
 la VERGA D’ORO, gia gli antichi germani, l’hanno ritenuta una delle più preziose erbe medicinali. Ha proprietà astringenti, stimola la diuresi. Si usa durante le malattie croniche dei reni e contro le malattie urinare, ingrandimento della prostata, e diarrea. Il thè della verga d’oro favorisce l’espulsione dei calcoli e ha effetto diuretico. Verga d’oro, è una pianta importante, per le api. Durante la sua fioritura, a qualcuno può provocare una spiacevole allergia. La pomata della Verga d’oro, è opportuna per le ferite con difficoltà di guarigione e per le ferite infiammate.    
 
 
 
LA POMATA DELLA VERGA D’ORO CON OLIO DI GIRASOLE
 
Usata per:
 
- tumori,
- ferite con difficoltà di guarigione,
- ferite infette,
- indurimento del ventre,
- le ferite infette, opportunamente usata in terapia riflessa, nella zona dei reni, - eczema, psoriasi e altro,
- ecchimosi,
- emorroidi,
- asceso varicoso,
- infiammazione gengive,
 
 
 
 
 
POMATA DI CONSOLIDA MAGGIORE CON MENTOLO E OLIO DI GIRASOLE
 
 La Consolida maggiore, si distingue per la sua proprietà quasi miracolosa. Nel medioevo di solito la usavano per far rimarginare le ossa –le radici grattugiate venivano usate alla stregua della moderna ingessatura. Il l’impasto così ottenuto si solidificava rapidamente come il gesso. Le foglie giovani, si possono usare in cucina come insalata, e le radici sbiancate, si possono preparare come gli asparagi. La Consolida bagnata, grazie alla grande proprietà di minerali e vitamine possedute, viene usata anche come un’efficace fertilizzante. Ha bei fiori di colore rosa, ma in erboristeria vengono usati solamente le foglie e le radici. Si dice, che portare la consolida nelle scarpe mentre si viaggia, assicuri un buon viaggio, messo in valigia, ne eviti lo smarrimento. Fornisce un colorante giallo. La Consolida aiuta la formazione del tessuto di guarigione, pero non dovrebbe essere usata, per le ferite tanto profonde, poiché potrebbe accelerare la guarigione della ferita superficiale, prima ancora che la ferita guarisca all’interno, creando un asceso – infiammato. Uso interno, deve essere fatto con grande attenzione, per evitare deterioramento del fegato. La pomata di Consolida, ha un effetto refrigerante, abbastanza duraturo sulla ferita, rattiene il dolore e guarisce. Il colore è bianco, leggermente rosato. Dopo l’uso della pomata, consigliamo di coprire la parte spalmata, per tenerla a caldo, oppure ancora meglio, rintanarsi sotto coperte. 
 
 
 
POMATA DI CONSOLIDA MAGGIORE CON IL MENTOLO E OLIO DI GIRASOLE
 
Usata per:
 
- ferite aperte,
- ascessi varicosi,
- le fratture (aiuta a rimarginare le ossa),
- infiammazioni delle articolazioni,
- ematoma,
- slogamento di articolazioni,
- contusioni,
- scottature,
- bruciatore,
- guarigione delle ferite superficiale,
- gonfiori,
- artrite,
- reumatismo,
- rifinisce la pelle,
- ascesi,
- emorragia,
- infiammazioni,
- ernia,
- per i massaggi dei muscoli e dei tendini affaticati,
- per gli sportivi.
 
 
 
 
LA POMATA DI FRANGOLA, L’IPERICO, IL PRUGNOLO E CON OLIO DI GIRASOLE E CANFORA
La scorza di Frangola se usava di solito come purgante, è favorevole per tutto il metabolismo e sostiene la formazione della bile. La frangola fresca può provocare strangolamento. A scopo curativo, si fa stagionare per un anno, oppure si fa scaldare a 100°C, per un ora circa.  Il prugnolo è leggermente diuretico, ha effetto diuretico, elimina sodio, diminuisce permeabilità delle vene capillari, lenisce le reazioni infiammatorie, ha un effetto positivo per l’eliminazione dei tessuti di scarto nelle urine, migliora il metabolismo e la digestione. Al prugnolo hanno attribuito un potere magico. 
 L’iperico guarisce quasi tutto, ma bisogna stare attenti alle dosi. È opportuno per il rafforzamento del sistema immunitario, catarro gastrico, ventosità, bronchite, bruciore di stomaco, disturbo nervoso, (emicrania, insonnia, depressione), infiammazioni urinarie, disturbi mestruali, elimina nel corpo focolai infettati. Guarisce gli stati infiammatori . Gia pochi cucchiai aiutano i bimbi a controllare l’enuresi (piuttosto che farsi la pipì addosso.) Può provocare sensazioni di euforia. Si credeva, che portando un bruscolo di ipèrico, ti proteggesse dalla febbre. L’ipèrico, agganciato sulla porta protegge gli abitanti di quella casa, e respinge tutto la negatività. Messo sulla finestra, dissipa tuoni e fulmini. I Crociati la usavano, soprattutto per guarire le ferite da taglio provocate dalla spada.   
I risultati migliori per ridurre i grassi e dimagrire, sono ottenuti con l’ uso regolare in combinazione con la pomata e l’uso della tisana dimagrante. Per l‘uso della tisana è molto importante mantenere le dose indicate. La pomata di Frangola ha il colore giallo - arancio lucente. La pomata, va applicata massaggiandola nella pelle scaldata 2-3 volta al giorno. È consigliabile indossare dopo la applicazione della pomata, per almeno 20 minuti dei pantaloni elastici, oppure infilare le calze speciali. Opportuno rintanarsi sotto coperta. Ha proprietà di affinare le strie, e reduce la pelle a buccia d’arancia. Il massaggio ne aumenta gli effetti. Durante la cura, è importante mantenere regola di bere, e una sana alimentazione. Evitate i fritti, i dolci,e le bevande con zuccheri, gli alimenti a lunga conservazione,i conservanti, i pasti gia precotti nei sacchetti e le conserve, ridurre il pane bianco. Mangiare poco e regolarmente, 5volta al giorno.   
 
 
 
 
 
LA POMATA DI FRANGOLA, L’IPERICO, IL PRUGNOLO E CON OLIO DI GIRASOLE E LA CANFORA
 
Usata per:
 
- riduzione dei grassi,
- pelle screpolata,
- pelle a buccia d’arancia,
- effetto raffinatura e levigatura,
- strie,
- cicatrice,
- setole,
- la pelle ruvida e scabrosa,
- prevenzione da le strie durante gravidanza,
- la pelle screpolata dopo di dimagrimento veloce,
- la pelle screpolata dopo di aumento improvviso del peso,
 
 
 
 
 
LA POMATA DI CAMOMILLA CON OLIO DI CAMOMILA E GIRASOLE
 
 La CAMOMILLA ottiene i tessuti, che hanno la proprietà curante, rigenerante, antinfiammatoria e effetto disinfettante. Il thè di Camomilla è opportuno per i bimbi ansiosi e durante i sogni pesanti. Nell’antico Egitto, la Camomilla è stata consacrata al sole e al Dio sole, Ra. Per qualche motivo, il profumo della Camomilla non piace alle api, quindi ne stanno lontane. Nel linguaggio dei fiori, la Camomilla è indicata come “ la pazienza nelle avversità del destino”. Si dice, che la camomilla non soltanto sa guarire le affezioni umani, ma anche riesce proteggere altre piante dalle aggressioni da altri insetti. Ha il potere forte della rigenerazione. Nel tempi antichi veniva   piantata sulla tomba, come simbolo di rinascita. Gli Uomini costruivano con la Camomilla un barriera intorno alle porte e alle finestre, per evitare l’arrivo dei poteri negativi. In giardino serviva come l’ erba “custode”. La pomata di Camomilla è opportuna per la sua struttura, soprattutto per la pelle morbida dell’ infanzia, ma anche la pelle sensitiva. Opportuna per i bimbi anche perché, non contiene né Canfora, né mentolo (non brucia). Diminuisce il dolore, protegge contro la formazione di cicatrici, e accelera i tempi di guarigione delle ferite. Il colore della pomata è leggermente giallognolo.             
 
LA POMATA DI CAMOMILLA CON OLIO DI CAMOMILA E GIRASOLE
 
Usata per:
 
- protezione della pelle infantile dal intertrigine,
- irritazione e per la pelle problematica di acne,
- eczema, la eruzione epidermica,
- epidermide scottature da sole,
- epidermide segnalata dalle intemperie,
- scottature,
- la scalfitture,
- le ferite suppurate,
- le contusioni,
- bruciatori,
- epidermide irritata,
- guarigione dalle ferite,
- diminuzione di infiammazioni qualsiasi,
- le ferite mal guarite,
- emorroidi,
- protegge dalla formazione dei cicatrici,
- ottimo effetto calmante e di rigenerazione della epidermide irritata,
- dopo sole.
 
 
 
 
LA POMATA DELLA SALVIA E CON OLIO DELLA SALVIA E GIRASOLE
 
 La Salvia medicinale, e stata l’’ erba sacra dei Romani, quali hanno creduto, nel suo effetto benefico, per la maggior parte delle malattie. Una volta si credeva, che bevendo il thè della Salvia, l’ uomo si assicurasse una lunga vita o addirittura immortalità. Una volta, il thè della Salvia spesso si beveva come il caffè e il the nero oggigiorno. Le foglie della Salvia, dicono che provochino sogni profetici. Si credeva che portandola con se, si evitasse il malocchio. Tenuta in giardino ben cresciuta e sana, assicura buon affari, in caso incontrario, se appassisce prevede bancarotta. Ha anche il potere purgante, il suo fumo, purifica l’aura e anche le stanze e l’oggettistica. Si beve durante la quaresima, perché non soltanto purifica il corpo, ma anche la mente. Le foglie secche, vengono fumate dai maghi, per unire l’ energia delle piante. Ha un posto anche in cucina, aggiunta nell’insalata (i fiori),  il misto di foglie e cipolla è ottimo come condimento di ripieno per pollo, la carne si arrotola con le foglie, prima di friggere o stufare. I foglie fritte nel burro, oppure macerate in panna si mangiano con lo zucchero e l’arancia. La pomata della salvia ha proprietà astringenti, antisettiche e effetto antitanfo. Buoni effetti si ottengono lavando le ferite con acqua calda, poi asciugando e, spalmando la pomata sulla parte poi, coprire con un pezzo di stoffa in cottone – per tenere la ferita al caldo. 
 
LA POMATA DELLA SALVIA E CON IL OLIO DELLA SALVIA E GIRASOLE
Usata per:
- eczemi colati,
- intetrigine,
- tanfo ( i funghi),
- acne,
- ferimento,
- escara,
- le punture e morsi degli insetti,
 
 
 
 
 
LE TISANE
 
Le tisane le trovi nella finestra dedicata soltanto alle tisane 
 
 
 
I SCIROPI
 
I sciropi le trovi nella finestra dedicata soltanto ai Sciropi 
 
 
 
 
Per gli ordini e alre informazioni contatami majlasi@libero.it